Civita: Il patto con il diavolo

Tutto parte da un ponte.
Scendendo oltre 600 gradini vicino al borgo di Civate, si apre un canyon tra le gole più lunghe d’Italia e una parete rocciosa che sembra un fondale teatrale.
Questo ponte, il Ponte del Diavolo, è il protagonista di questa storia. Una storia di patti e promesse non mantenute:
Un proprietario terriero chiese al Diavolo di edificare un ponte sul torrente, in cambio dell’anima del primo essere umano che avesse attraversato il ponte. Il Diavolo accettò e in una notte di temporale edificò il ponte, che il mattino seguente si ergeva in tutta la sua maestosità dei suoi 36 metri. A quel punto, il diavolo si appostò in attesa del primo malcapitato che attraversasse il ponte, ma l’uomo…

Vuoi scoprire di più su Civita?
Torna in alto