Acerenza: La “Città Cattedrale”

ACERENZA È LEGATA ALLA BASILICA, UN CAPOLAVORO ROMANTICO. E NEL BORGO SI PUÒ VIVERE UNA ESPERIENZA INSOLITA CON GLI ALPACA

La “città cattedrale”: così viene definita Acerenza, uno dei borghi più belli d’Italia. Perché il profondo legame con l’edificio non comprende solo l’aspetto religioso, ma anche quello storico e architettonico. Fu voluta da Roberto il Guiscardo, il condottiero normanno, che fece avviare i lavori a inizio XI secolo.

La chiesa, dedicata a Santa Maria Assunta e San Canio vescovo, è un capolavoro del romanico cluniacense che impressiona da qualunque lato lo si osservi, uno dei più importanti monumenti della Basilicata: il portale decorato con figure allegoriche apre al maestoso interno, con la grande abside, tre navate abbellite con tavole del ‘500, il polittico di Antonio Stabile e la cripta con gli affreschi di Giovanni Todisco da Abriola. Una cattedrale cui fanno da contorno palazzi di famiglie nobili, come Palazzo Loguercio Polosa e Palazzo Gala, vie e scorci che introducono a un borgo dove si respira ancora un’atmosfera medievale. Perché Acerenza sorge in un luogo strategico, che ne ha determinato la fortuna. Posta sopra una rupe, tra il fiume Bradano e il torrente Fiumarella, fu una importante base per i Romani, poi oggetto del contendere tra Longobardi e Bizantini, quindi possedimento di Svevi e Angioni, che ne fecero un ponte verso l’Oriente.

Oggi l’unicità del luogo ci consente di ammirare dal belvedere Torretta un panorama spettacolare di colori, giochi di luci e ombre, vigneti che danno vita all’Aglianico del Vulture Doc. Una ricchezza della natura da scoprire lungo i sentieri naturalistici: a piedi, in mountain bike o a cavallo, grazie al maneggio River Horse (che organizza escursioni e corsi di equitazione). E si può vivere un’esperienza singolare con gli alpaca, chiamati dagli Inca “l’oro delle Ande” per la preziosa fibra. Basilicata Alpaca è l’unico allevamento del sud Italia dove fare pet therapy, dedicarsi alle passeggiate e conoscere un animale singolare.

Carrello
Torna in alto